I Corsi

L’impatto della nuova Tassonomia europea ESG sul rischio delle PMI
Sindaci Revisori: Bilancio 2021 e Revisione in tempi di Covid
Mostra tutti

La Tassonomia UE sui fattori ESG e la Finanza Sostenibile per imprese

540,00600,00 + IVA

Il corso ha l’obiettivo di fornire a professionisti (commercialisti, avvocati e revisori) e responsabili amministrativi e finanziari (in particolare, tesorieri) di PMI competenze specialistiche evolute nella predisposizione e valutazione di perizie economico-finanziarie, nei diversi campi di applicazione e situazioni gestionali (regolare continuità aziendale e ristrutturazione).

Per i temi e il livello di approfondimento, teorico e pratico, il corso è particolarmente indicato agli addetti dell’area Crediti, Finanza Strutturata e Capital Market delle banche.

Svuota
COD: N/A Categoria:
Descrizione

13 e 20 aprile 2022 orario 9,00-13,00

La Tassonomia UE sui fattori ESG e la Finanza Sostenibile per imprese

La predisposizione di un corretto piano aziendale (business plan), quale ordinario strumento di risk governance, presuppone di considerare l’impatto, sui target strategici ed operativi prefissati, di tutti i fattori di rischio compreso quelli inerenti ai fattori ambientali, sociali e di governo d’impresa  (ESG – Environmental, Social e Governance).

Il nostro ordinamento, nel prevedere, quale principio generale nell’esercizio dell’attività d’impresa, il presupposto di “adeguati assetti gestionali” – amministrativi, organizzativi e contabili – di fatto fa propria la necessità di adeguamento anche al rispetto della sostenibilità ESG.

Le stesse linee guida EBA, da titolo “Loan Origination & Monitoring” prevedono la necessità da parte delle banche di valutare, in sede d’istruttoria creditizia e successivamente di monitoraggio, l’impatto finanziario dei fattori ESG sul merito creditizio e più in generale sulla continuità aziendale della controparte affidata.

Il Corso si propone di fornire ai partecipanti, dottori commercialisti, revisori, addetti alla pianificazione aziendale e analisti bancari, una un primo inquadramento, normativo ed operativo, metodologicamente corretto, per valutare, in termini d’impatto di rischio e quindi di valutazione finanziaria, gli obiettivi di sostenibilità ESG nell’ambito del normale processo di pianificazione aziendale.

In particolare, il focus del Corso sarà orientato alle PMI e alle loro concrete necessità di comunicazione finanziaria esterna verso le principali categorie di stakeholder (banche, società finanziarie, enti pubblici, enti regolatori, agenzia delle entrate).

Il corso sarà interamente tenuto dal professor Andrea Giacomelli, docente di Pianificazione dei rischi e crisi d’impresa presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, ideatore di un tool operativo (ESG@Risk®) per la predisposizione dei piani di sostenibilità ESG e la successiva valutazione del loro impatto sul rischio d’impresa (liquidità, redditività, solvibilità).

Il corso ha l’obiettivo di fornire a professionisti (commercialisti, avvocati e revisori) e responsabili amministrativi e finanziari (in particolare, tesorieri) di PMI competenze specialistiche evolute nella predisposizione e valutazione di perizie economico-finanziarie, nei diversi campi di applicazione e situazioni gestionali (regolare continuità aziendale e ristrutturazione).

Per i temi e il livello di approfondimento, teorico e pratico, il corso è particolarmente indicato agli addetti dell’area Crediti, Finanza Strutturata e Capital Market delle banche.

Informazioni aggiuntive
Tipologia di Iscrizione

Iscrizione Intero Corso, Iscrizione Intero Corso, sconto associati AIDC-ACM