La Camera

La Camera Arbitrale è un'iniziativa della Fondazione dei Dottori Commercialisti di Milano avviata nel 2004 per cogliere le opportunità che nuove normative offrono anche alla nostra professione.

I dottori commercialisti svolgono da sempre un'attività di "mediazione" nelle controversie ed in particolare quelle in ambito societario.

A tale scopo la Fondazione dei Dottori Commercialisti di Milano ha istituito, presso la sede di Corso Europa, 11, un'organizzazione in grado di supportare i colleghi che vorranno percorrere l'esperienza dell'arbitrato.

Regolamento della camera arbitrale e di conciliazione

Regolamento in vigore
La struttura

La Camera Arbitrale e di Conciliazione mette a disposizione della collettività la profonda competenza nelle materie economiche che da sempre caratterizza la professione di dottore commercialista.

Facendo proprie le istanze del mondo imprenditoriale, la Fondazione dei Dottori Commercialisti di Milano ha organizzato una struttura in grado di risolvere, nei tempi rapidi richiesti dal mondo economico, le più diverse controversie di natura commerciale e societaria.

Tutti gli Arbitri che operano per la Camera sono professionisti iscritti negli Ordini dei Dottori Commercialisti, degli Avvocati, dei Notai e di altre qualificate professioni che hanno maturato esperienza nella gestione delle risoluzioni alternative delle controversie.

ADR - La risoluzione alternativa delle controversie

La crescente difficoltà del sistema giudiziario di far fronte, in tempi e costi contenuti, alla richiesta di giustizia espressa dai soggetti economici che a vario titolo operano nel “mondo degli affari” ha determinato il ricorso a sistemi di risoluzione alternativa delle controversie (ADR – Alternative Dispute Resolution).

Questo insieme di processi risolutori delle controversie di natura economico-patrimoniale affiancano il processo giudiziario strettamente considerato e consentono di soddisfare le esigenze di giustizia, velocità, costo e riservatezza tipiche del mondo imprenditoriale fornendo risposte tramite un ente privato quale la Camera Arbitrale dei Dottori Commercialisti.

I metodi di risoluzione nelle generiche controversie in campo civilistico trattate nell’ambito della Camera Arbitrale sono la conciliazione e l’arbitrato: mentre nella Conciliazione le parti dialogano fra loro alla presenza di un terzo (il mediatore) che le aiuta a trovare un accordo, nell’Arbitrato le parti affidano la decisione su un caso ad un arbitro che non solo le aiuta affinché venga ricomposta la controversia, ma che emette anche un lodo (una sentenza) sul caso che gli è stato sottoposto.

I servizi

La Camera Arbitrale offre servizi di arbitrato rituale e irrituale arbitraggio.

Ulteriori sue funzioni sono:

  • lo sviluppo e perfezionamento delle procedure di arbitrato, arbitraggio, perizia contrattuale, mediazione e conciliazione nell'interesse del commercio, dell'industria, dell'artigianato, dell'agricoltura e dei servizi;
  • diffusione delle procedure arbitrali, di mediazione e conciliative anche mediante attività di documentazione, elaborazione dati, studio e ricerca, in funzione della composizione della controversia in materia commerciale, sia nazionale che internazionale;
  • organizzazione e promozione di convegni, incontri, tavole rotonde ed azioni comuni con altre istituzioni anche specializzate, ovvero con associazioni economiche ed imprenditoriali o con altri organismi pubblici e privati, comunque interessate alla diffusione delle procedure arbitrali e conciliative;
  • organizzazione di ogni altro servizio utile al raggiungimento degli scopi istituzionali.

La Camera può, infine, predisporre clausole compromissorie e compromessi-tipo, clausole di conciliazione e di mediazione anche per particolari rapporti o specifici settori economici e commerciali.